Ecco gli ospiti della decima edizione del convegno “Crescere tra le righe”.

Gerard Baker Direttore, The Wall Street Journal

Gerard Baker è redattore capo del Dow Jones e del Wall Street Journal. È stato vicedirettore capo tra il 2009 e il 2013. In precedenza è stato redattore statunitense e assistente redattore del Times di Londra. Nel 1994, è entrato a far parte del Financial Times come corrispondente da Tokyo, per poi dirigere l’ufficio di Washington del giornale e servire come capo commentatore statunitense del FT. Si è occupato anche di economia per la BBC e ha lavorato come economista presso la Banca d’Inghilterra e i Lloyds. Baker ha conseguito una laurea in filosofia, politica ed economia presso il Corpus Christi College, Università di Oxford.

Dean Baquet – Direttore The New York Times 
Dean Baquet è direttore esecutivo del New York Times, posizione che ha assunto nel maggio 2014. Baquet ricopre la posizione più alta nella redazione del Times e supervisiona le notizie del New York Times in tutte le sue varie forme.
Prima di essere nominato direttore esecutivo, Baquet è stato caporedattore del Times. In precedenza è stato capo ufficio di Washington per il giornale da marzo 2007 a settembre 2011. Baquet è tornato al Times dopo diversi anni al Los Angeles Times, dove è stato redattore capo del giornale dal 2005, dopo aver ricoperto il ruolo di caporedattore dal 2000. In precedenza, Baquet è stato redattore nazionale del New York Times dal luglio 1995, dopo aver ricoperto il ruolo di vicedirettore di Metro dal maggio 1995. Baquet è entrato a far parte del Times nell’aprile 1990 come reporter di Metro. Nel maggio 1992 è diventato redattore di progetti speciali per il business desk e nel gennaio 1994 ha ricoperto lo stesso titolo, ma operava dall’ufficio del redattore esecutivo. Prima di unirsi al Times, ha scritto per il Chicago Tribune dal dicembre 1984 al marzo 1990 e, prima ancora, per il Times-Picayune a New Orleans per quasi sette anni. Mentre lavorava al Chicago Tribune, Baquet ha lavorato come redattore associato per le indagini su Metro ed è stato capo reporter investigativo, occupandosi della corruzione in politica e dell’industria del trasporto dei rifiuti. Ha ricevuto un Premio Pulitzer per il giornalismo investigativo nel marzo 1988 quando guidò un team di tre persone nel documentare la corruzione nel Consiglio comunale di Chicago, ed è stato finalista per un Premio Pulitzer nel 1994 nella categoria giornalismo investigativo. Il signor Baquet ha anche ricevuto numerosi premi locali e regionali. Baquet si è laureato in inglese alla Columbia University dal 1974 al 1978.

Martin Baron – Direttore The Washington Post  

Martin “Marty” Baron è diventato direttore esecutivo del Washington Post il 2 gennaio 2013. Supervisiona le operazioni di stampa e notizie digitali del Post. In precedenza, Baron era stato redattore del Boston Globe dal 2001. Durante il suo mandato, il Globe ha vinto sei premi Pulitzer: per il servizio pubblico, il giornalismo esplicativo, il giornalismo nazionale e la critica. Il Premio Pulitzer per il servizio pubblico è stato assegnato nel 2003 per un’indagine del Globe Spotlight Team sull’occultamento degli abusi sessuali del clero nella Chiesa cattolica. Prima del Globe, ha ricoperto incarichi di redazione presso il New York Times, il Los Angeles Times e il Miami Herald. Sotto la sua guida, il Miami Herald ha vinto il Premio Pulitzer per la copertura delle ultime notizie nel 2001 per la sua copertura del raid per recuperare Elián González, il ragazzo cubano al centro di una feroce disputa sull’immigrazione e sulla custodia. Baron è stato nominato redattore dell’anno dalla rivista Editor & Publisher nel 2001 e redattore dell’anno dalla National Press Foundation nel 2004. Ha iniziato la sua carriera giornalistica al Miami Herald nel 1976, servendo come reporter di stato e successivamente come giornalista d’affari. scrittore. Nel 1979 si trasferì al Los Angeles Times, dove divenne redattore economico nel 1983; assistente caporedattore per i rapporti speciali di prima pagina, i sondaggi d’opinione pubblica e i progetti speciali nel 1991; e, nel 1993, direttore dell’Orange County Edition del giornale, che allora contava circa 165 dipendenti. Nel 1996, Baron si trasferì al New York Times; è diventato caporedattore associato responsabile delle operazioni di informazione notturna del giornale nel 1997. È stato nominato direttore esecutivo del Miami Herald all’inizio del 2000. Nato nel 1954 e cresciuto a Tampa, Florida, Baron parla correntemente lo spagnolo. Si è laureato alla Lehigh University nel 1976 con entrambi i titoli BA e MBA.

Jeff Bewkes – Amministratore Delegato Time Warner

Jeff Bewkes è Presidente e CEO di Time Warner Inc. È stato eletto Presidente del Consiglio di amministrazione nel gennaio 2009, essendo membro del Consiglio da gennaio 2007. È stato eletto CEO della Società nel gennaio 2008.
Prima di essere nominato Presidente e CEO, Bewkes è stato Presidente e COO di Time Warner da gennaio 2006 a dicembre 2007 e Presidente del gruppo Entertainment and Networks da luglio 2002 a dicembre 2005. Prima di entrare nella direzione aziendale di Time Warner, Bewkes è stato presidente e amministratore delegato della HBO dal maggio 1995 al luglio 2002 e presidente e amministratore delegato della HBO dal settembre 1991 al maggio 1995.
Bewkes fa parte dei consigli di amministrazione della Yale University e della Partnership for New York City e fa parte del comitato consultivo di The Creative Coalition. È anche membro del Business Council.
Il signor Bewkes ha conseguito una laurea presso la Yale University e un MBA presso la Stanford Graduate School of Business.

Andrea Bocelli – Fondatore Andrea Bocelli Foundation

Eletto ovunque nel mondo quale testimonianza della più alta tradizione vocale italiana, Andrea Bocelli ha venduto ad oggi oltre 90 milioni di dischi. Perfezionatosi sotto la guida di Franco Corelli, ha raggiunto inizialmente una vasta notorietà vincendo nel 1994 il Festival di Sanremo. Parallelamente ha avviato il proprio folgorante percorso classico, affrontando sulla scena – diretto da Lorin Maazel, Seiji Ozawa, Zubin Mehta – i titoli del grande repertorio lirico. Tra le registrazioni più recenti, Manon Lescaut sotto la guida di Plácido Domingo, Turandot e – uscita nel 2016 – Aida sotto la direzione di Zubin Mehta. Nel 2017 ha inciso La forza del destino e nel 2018 registrerà – ed interpreterà in scena – Lucia di Lammermoor.
Artista dei primati, dei concerti di fronte a folle oceaniche, ha sbaragliato ogni record discografico. Tra gli innumerevoli riconoscimenti, la stella che sulla Walk of Fame di Hollywood brilla dal 2010 in suo onore. Nella propria carriera ha ricevuto 5 nomination ai Grammy Awards e 6 nomination al Latin Grammy Awards. Si è esibito per quattro Presidenti degli Stati Uniti, tre Papi, la Famiglia Reale Inglese, molti Primi Ministri, ed anche in occasione delle cerimonie dei Giochi Olimpici, dell’Expo Mondiale di Shanghai e di quella di Milano del 2015 (accompagnato dall’Orchestra del Teatro alla Scala). Nel 2015 è uscito in 75 paesi il suo quindicesimo album in studio, Cinema, mentre per celebrare i vent’anni del disco campione d’incassi Romanza, nel 2016 è stata realizzata una speciale edizione rimasterizzata e con alcuni bonus track.  Nell’autunno 2017 un vivo successo di pubblico e critica ha accolto il film “La musica del silenzio” tratto dall’omonimo romanzo autobiografico dello stesso Bocelli. La pellicola, diretta da Michael Radford, ha coinvolto attori quali Antonio Banderas e Toby Sebastian.  A ridosso delle festività natalizie 2017 è uscita Perfect Symphony, nuova edizione della celebre canzone firmata da Ed Sheeran (12 dischi di Platino e 8 d’Oro) cantata dall’autore insieme ad Andrea Bocelli. L’inedito duetto, in un arrangiamento con grande orchestra, ha riscosso un immediato e travolgente riscontro. Insignito dei titoli onorifici di Grande Ufficiale della Repubblica Italiana e di Ambasciatore della Repubblica di San Marino, Andrea Bocelli ha conseguito la laurea in Canto lirico presso il Conservatorio di Musica “G. Puccini” di La Spezia e la laurea in Giurisprudenza presso l’Ateneo di Pisa. In apertura del World Economic Forum 2015 di Davos, è stato premiato con il Crystal Award, prestigioso riconoscimento all’artista, all’uomo, al filantropo. Nel 2016 l’Università di Macerata gli ha attribuito la Laurea honoris causa in Filologia moderna.  Nel 2011 ha dato vita alla Andrea Bocelli Foundation (ABF) al fine di valorizzare il patrimonio di relazioni ed il legame di fiducia che egli ha creato e crea in ogni zona del globo che visita ed in cui, fatalmente, è considerato punto di riferimento d’ordine musicale ma anche etico. Tra gli impegni votati alla solidarietà, quello che ha visto il tenore toscano protagonista di uno straordinario concerto tra le mura del Colosseo, l’8 settembre 2017, insieme, tra gli altri, ad Elton John, Steve Tyler e Sumi Jo.

Urbano Cairo – Presidente e Amministratore Delegato RCS MediaGroup

Nato a Milano il 21 maggio 1957. Sposato, ha quattro figli. Da agosto 2016 è presidente e amministratore delegato di RCS MediaGroup, di cui acquisisce il 59,7% per mezzo di un’offerta pubblica di acquisto e scambio volontaria totalitaria, che prevale sull’offerta di IMH e che valuta complessivamente il Gruppo oltre 500 milioni di euro. Laureato in Economia e Commercio all’Università Bocconi di Milano. Inizia la sua carriera nel 1981 nel Gruppo Fininvest e a seguire in Publitalia ’80, di cui diventan vicedirettore generale; nel 1991 diventa amministratore delegato di Mondadori Pubblicità. Nel 1995 fonda Cairo Pubblicità S.p.A., concessionaria di pubblicità che inizia la sua attività con la concessione di alcuni periodici RCS; nel 1997, amplia la struttura del gruppo con il lancio di Cairo Due S.p.A., che gestisce la raccolta pubblicitaria di mezzi innovativi e alternativi a quelli classici e complessivamente raggiunge il fatturato di circa 50 milioni di euro; nel 1998 continua la crescita con la nascita di Cairo TV S.p.A. (a seguito dell’acquisizione dal Gruppo Tele+ del 100% di Tele+ Pubblicità), concessionaria dedicata alla pay TV analogica e digitale che triplica in soli tre anni il fatturato rispetto al valore precedente l’acquisizione. Nel 1999 acquista la totalità delle azioni dell’Editoriale Giorgio Mondadori, prestigiosa casa editrice che pubblica alcune tra le più diffuse e raffinate testate mensili italiane come Bell’Italia, Bell’Europa, Airone, In Viaggio, Gardenia, Arte e Antiquariato e, grazie ad alcuni interventi strutturali e ad una nuova politica editoriale, realizza in breve tempo il breakeven economico aziendale da una perdita ante acquisizione di circa 5 milioni di euro, mantenendo invariato l’organico aziendale e l’elevato livello qualitativo delle testate. Nel 2000 viene acquisito Il Trovatore, motore di ricerca Internet con tecnologia proprietaria in grado di offrire contenuti e servizi evoluti molto apprezzati dall’utenza e nel luglio 2000 entra in Borsa con la quotazione di Cairo Communication, collocando circa il 26% del capitale, e raccogliendo le risorse (oltre 100 milioni di euro) che consentiranno di cogliere in futuro ulteriori opportunità di sviluppo con crescita interna, lancio di start up, nuove acquisizioni e/o partecipazioni in società operanti nel settore della comunicazione. Nel 2002 stipula attraverso Cairo Communication un contratto pluriennale in esclusiva per la raccolta pubblicitaria su La7 entrando così nel settore della Tv Commerciale, il più importante segmento del mercato pubblicitario italiano; nel primo anno di attività quasi raddoppia il valore del fatturato, al terzo anno supera gli obiettivi contrattuali prefissati per il rinnovo e, grazie a importanti ulteriori risultati in un mercato scarsamente dinamico, consolida nel 2010 il rapporto con la rete con un nuovo accordo di lungo periodo. Nel 2003 fonda Cairo Editore, che da forte impulso all’attività editoriale cartacea grazie al lancio di nuove testate di grande successo, tra cui For Men Magazine, Natural Style, Dipiù e DipiùTV. Nel 2005 acquista il 100% del Torino FC S.p.A., ne diviene presidente e in una sola stagione porta la squadra alla promozione in Serie A più che triplicando gli abbonamenti allo stadio e risvegliando l’entusiasmo di tanti tifosi. Negli anni a seguire continua la strategia di ampliamento del portafoglio editoriale, con la nascita di nuove testate come Diva e Donna, Nuovo e F, che portano Cairo Editore ad essere il primo editore di settimanali in Italia per copie vendute. Nel 2013, dopo lunghe trattative, Cairo acquisisce da Telecom la rete televisiva La7, entrando nell’editoria televisiva e ampliando notevolmente la sua offerta integrata e raggiungendo rapidamente positivi risultati di marginalità e riduzione delle perdite. Urbano Cairo è membro del Comitato di Presidenza FIEG e del Consiglio Generale di Confindustria Radio Televisioni; è Consigliere in Lega Nazionale Professionisti Serie A.

Andrea Ceccherini  – Presidente Osservatorio Permanente Giovani-Editori 

Sono nato il 31 Marzo del 1974 a Firenze. Ho frequentato il Liceo Scientifico a Scandicci e la Facoltà di Giurisprudenza. Non ho mai fatto mistero della mia passione politica e del sogno di contribuire a cambiare il mondo, nella profonda convinzione che questo cambiamento dovesse partire dai giovani. Con questo spirito ho fondato nel 1995 Progetto Città che ancora oggi, attraverso incontri pubblici, seminari privati e scuole di formazione, persegue l’obiettivo di far crescere una futura classe dirigente che non sia figlia di quell’improvvisazione e di quel dilettantismo che ci sono costati cari negli anni. Con questa stessa ambizione ho fondato nel 2000, insieme a Cesare Romiti e ad Andrea Riffeser Monti, l’Osservatorio Permanente Giovani – Editori. L’Osservatorio è un’organizzazione che vuol contribuire a fare dei giovani di oggi i lettori critici di domani, per renderli cittadini migliori, attori del cambiamento più impegnati, protagonisti più attivi di una democrazia più forte. Oggi questo sforzo civile, che vede la partecipazione attiva di 15 prestigiose testate giornalistiche, di 26 fondazioni d’origine bancaria, di 10 grandi aziende dotate di responsabilità sociale ha potuto contare negli anni sullo straordinario lavoro di oltre migliaia di insegnanti delle scuole secondarie superiori e che ha coinvolto milioni di studenti italiani d’età compresa tra i 14 e i 18 anni iscritti alle scuole superiori. “Il Quotidiano in Classe “- il progetto più importante dell’Osservatorio – introduce nelle aule delle scuole superiori italiane alcuni tra i più prestigiosi quotidiani nazionali e digitali del Paese. Questi preziosi strumenti educativi promuoveranno una moderna forma di educazione civica e agli studenti viene chiesto di confrontare almeno tre diverse fonti di informazioni di qualità e di valutare come una notizia può essere data in tre modi diversi, sviluppando così il loro spirito critico. Progetto Città e Osservatorio Permanente Giovani – Editori li unisce e li anima il giuramento degli indiani d’America, quando ricordano ai giovani delle loro comunità, come il mondo non gli sia stato dato in eredità dai loro padri, ma in prestito dai loro figli, con l’impegno di farne un posto migliore di quello che hanno trovato.

Maurizio Costa – Presidente FIEG

Maurizio Costa è Presidente della Fieg (Federazione Italiana Editori Giornali) dal 1° luglio 2014. Successivamente viene nominato anche Presidente di Audipress Srl, società preposta alla certificazione dei dati di lettura di quotidiani e periodici. Entra inoltre a far parte del Consiglio di Amministrazione dell’Ansa, agenzia di stampa nazionale, in quanto statutariamente è prevista tale nomina per il Presidente della Fieg. Ricopre dal 2007 la carica di Consigliere Indipendente di Amplifon SpA, di cui è anche Presidente del Comitato Remunerazioni e Nomine. Nel 2014 viene nominato membro del Consiglio di Amministrazione di Mediobanca come consigliere indipendente. Nell’ottobre 2017 viene riconfermato e assume la carica di presidente del Comitato Nomine. Nel 2017 viene chiamato a far parte dell’Advisory Board di Deloitte Italy. Inizia la propria attività professionale nel Gruppo IRI, maturando una significativa esperienza nella consulenza direzionale. Dal 1984 entra nel Gruppo Montedison, dove ricopre le cariche di Direttore Strategie e Sviluppo di Standa dal 1985 al 1988 e di Direttore Generale del Gruppo Standa dal 1989 al 1992. Entra in Mondadori nel 1992 e diventa poi Amministratore Delegato del Gruppo Elemond. Nel 1997 viene nominato Amministratore Delegato di Arnoldo Mondadori Editore e dal 2003 ne assume anche la Vicepresidenza, cariche che lascia nel marzo 2013. Contestualmente assume la carica di Vicepresidente della Fininvest Spa dalla quale si dimette a seguito della nomina a Presidente della FIEG. Nell’aprile del 2015 assume anche la Presidenza di RCS MediaGroup che lascia nell’agosto del 2016 a seguito del cambiamento degli assetti azionari.
Nato a Pavia nel 1948, sposato, con un figlio, Maurizio Costa è ingegnere meccanico.

Carlo D’Asaro Biondo – Presidente Google EMEA

Carlo D’Asaro Biondo began his career at Macfin Management Consultants. In 1994 he joined KPMG Consulting Italy and became CEO of KPMG Consulting France in late 1998. Following the sale of KPMG Consulting, at the end of 2001 he joined Unisys as VP and MD, EMEA Telecommunications and Media. In February 2004, Carlo joined AOL Europe as SVP in charge of strategy and soon after was appointed CEO of AOL France. In 2006 he became CEO of AOL Europe.
In early 2007, Carlo was appointed CEO, International Operations at Lagardère Active Digital before joining Google in July 2009 where, for five years, he managed operations in Southern and Eastern Europe, the Middle East and Africa. In January 2015, Carlo became President EMEA of Strategic Relationships for Google. Carlo has dual French and Italian nationality. He graduated from La Sapienza University in Rome (Italy) and lives in Paris with his wife Nathalie; they have five children between them.

Marco De Benedetti – Presidente GEDI

Marco De Benedetti è Managing Director di Carlyle da novembre 2005. È Presidente della Fratelli De Benedetti S.p.A. dal 2013. È amministratore di CIR da giugno 2014 e di Cofide dal 1994. È Presidente di Marelli Motori S.p.A., Comdata S.p.A. e Twin-Set Simona Barbieri S.r.l. ed è consigliere di Moncler S.p.A., NBTY, Inc. e Logoplaste S.A.. Ha ricoperto la carica di Amministratore Delegato di TIM da luglio 1999 a luglio 2005 e di Amministratore Delegato di Telecom Italia (luglio 2005 – ottobre 2005). Marco De Benedetti si è laureato in storia ed economia alla Wesleyan University (Middletown, CT-US) nel 1984. Nel 1987 ha conseguito un Master in Business Administration presso la Wharton Business School (Philadelphia, PA-US).

 John Elkann – Presidente e Amministratore Delegato EXOR NV

John Elkann è Presidente e Amministratore Delegato di EXOR N.V. e Presidente di Fiat Chrysler Automobiles N.V.  Nato a New York nel 1976, ha conseguito la Maturità scientifica al Liceo Victor Duruy di Parigi e la laurea in Ingegneria Gestionale al Politecnico di Torino. Durante il periodo universitario ha maturato esperienze di lavoro in numerose società del Gruppo Fiat: in Gran Bretagna e in Polonia (nell’area produzione) e in Francia (vendite e marketing). Ha iniziato la sua carriera professionale nel 2001 presso la General Electric come membro del Corporate Audit Staff con incarichi in Asia, Stati Uniti e in Europa.  John Elkann è Presidente della Giovanni Agnelli B.V. e di PartnerRe, nonché Vicepresidente di Ferrari N.V. E’ inoltre membro del Consiglio di Amministrazione di The Economist Group e Vice Presidente di GEDI Gruppo Editoriale S.p.A. John Elkann è anche Consigliere del MoMA, oltre che Presidente della Fondazione Giovanni Agnelli.

Richard Gingras – Vice Presidente News Google

Richard Gingras is Vice President of News at Google . In that role he guides Google’s strategies relating to the media ecosystem and oversees many of Google’s news and media related products. Richard was a key instigator of the recently-announced Accelerated Mobile Pages (AMP) project, an effort to make Web content instantaneous and in doing so, preserve the vitality, utility, and openness of the Worldwide Web. He was also co-founder of the Trust Project , a global effort within the journalism community to insure that high quality journalism is recognized for the credibility it deserves. For more than thirty-five years, Gingras has led highly-regarded efforts in the development of online services and new media. He also serves on the boards of the First Amendment Coalition , the International Center for Journalists , the Shorenstein Center on the Press, Politics and Public Policy at Harvard, and the Manship School of Communications at LSU . From March 2009 to June 2011, he was CEO of Salon Media Group which operated the acclaimed Salon.com and the pioneering virtual community The Well. Gingras assembled Salon’s initial seed financing in 1995. Salon featured the work of many acclaimed journalists including Pulitzer Prize winner Glenn Greenwald. Gingras was a strategic advisor to the senior team at Google (2007-2009), strategic advisor to Storify (sold do LiveFyre), founder and CEO of Goodmail Systems , a founding VP of pioneering broadband provider @Home Network and SVP and General Manager of Excite@Home (1996-2001), led the design and development of Apple’s online service eWorld (1993-1996), and was founder and CEO of MediaWorks (1987-1992), an early developer of news-agenting technology. He is also a strategic advisor and seed funder of numerous startups. In 1979, Gingras created the first interactive online news magazine – done in partnership with CBS, NBC, and PBS using interactive television technology known as broadcast teletext. In the fall of 2012, he was recognized with the Manship Prize for contributions to the evolution of digital media.

Peter Greenberger – Direttore Global Content Partnerships, News Twitter

TWITTER, INC., WASHINGTON, DC Director, Global Content Partnerships, News, Nov 2016 – present. Develop and drive the overall strategy for Twitter’s relationships with key news publishers and broadcasters. Lead a global team of 15 Partner Managers based in the Americas, Europe, the Middle East, Asia and Australia. Meet with senior media executives to collaborate on video content deals aimed at driving reach, revenue and innovation on Twitter, including participation in Twitter’s livestreaming platform. TWITTER ASIA PACIFIC PTD LTD, SINGAPORE Director, Global Brands & Agencies (APAC/MENA), Jan 2016 – Oct 2016. Oversaw relationships with global advertising partners and the Big 6 advertising agencies in APAC and MENA. Established an APAC Regional Account Executive program and launched the Agency Development team. Led the team in signing 15 local and regional agency deals for tens of millions of dollars in revenue commitments. Created and led the Sydney-based Brand Development team charged with onboarding brands onto Twitter. Director, Emerging Markets (Greater China & Russia), Sep 2014 – Oct 2016 Relocated to Singapore to open two politically sensitive and challenging markets for the company. Interviewed and selected a reseller partner and Channel Manager for the Russia business. Built a growing Russian business with global and local brands with 90%+ returning customers Q/Q. Opened the first Twitter office for Greater China in Hong Kong and hired a team of three salespeople. Developed relationships with and generated revenue from top Chinese brands like Baidu, Huawei, Xiaomi and Xinhua News. Presented to clients and conferences and conducted media interviews introducing Twitter in both markets. TWITTER, INC., WASHINGTON, DC. Director, Political & Government Sales, Sep 2011 – Aug 2014 Launched and led the Washington, DC-based global political revenue team for Twitter. Introduced Twitter advertising solutions to the political market, hired a team, conducted press interviews and oversaw all business strategy and revenue operations. Presented Twitter campaign best practices for politics and government to clients and audiences globally. Led a cross-channel, bi-coastal team of six during the 2012 presidential election exceeding revenue goals and contributing to the first #TwitterElection. GOOGLE, INC., WASHINGTON, DC. Head of Industry, Political Sales // Head of Industry Relations, May 2007 – Sep 2011 Launched and managed Google’s first political advertising team, surpassing revenue goals and positioning Google as the leader in the space. Devised and marketed the “Google Network Blast” for campaigns and led the effort to win Congressional approval for Members of Congress to use AdWords for official communications. Served as the public face of Google’s political sales effort, including delivering presentations to campaign consultants and elected officials, appearing frequently on industry panels, and conducting interviews with dozens of news outlets. Created and led Google’s first Industry Relations team charged with strengthening the company’s relationships within the advertising industry and serving as a liaison between sales and policy. NEW MEDIA STRATEGIES, INC., ROSLYN, VA. Business Development Manager, Mar 2005 – May 2007 Led public affairs business development for an online intelligence and word-of-mouth company. Consistently exceeded revenue goals by signing clients including: AT&T, Auto Alliance, CBS, DSCC, Discovery Communications, Merck & Co., National Association of Broadcasters, and XM Satellite Radio. CARSON FOR SENATE, INC., TULSA, OK. Campaign Manager, Apr 2004 – Dec 2004 Managed Congressman Brad Carson’s (D-OK) United States Senate campaign; named the best-run Democratic Senate race of the cycle by analyst Stu Rothenberg. Oversaw a $6M budget and a campaign staff of 20. Guided all strategic aspects of the race and coordinated all contact with campaign consultants. JOE LIEBERMAN FOR PRESIDENT, INC., MANCHESTER, NH New Hampshire State Director, Jan 2003 – Feb 2004 Oversaw all voter contact, political, scheduling, and press operations for Senator Joe Lieberman’s (D-CT) New Hampshire primary effort. Hired and managed a staff of 50 people, located and operated a Manchester headquarters and 11 regional offices, developed and managed field budget. Worked with headquarters and consultants on political, message and media strategy. NEW HAMPSHIRE DEMOCRATIC PARTY COORDINATED CAMPAIGN, CONCORD, NH Senior Advisor, Sep 2002 – Nov 2002 Advised the Democratic Party in the 2nd Congressional District during the 2002-midterm elections. Directed field operations, guided scheduling decisions and consulted on media and mailing efforts. BSMG WORLDWIDE, INC., NEW YORK, NY Senior Associate, Mar 2001 – Aug 2001 Coordinated multimedia communications campaigns for insurance and financial services associations. Worked with clients and vendors to create newsletters, annual reports and digital communications promoting client products and services. GORE-LIEBERMAN 2000, INC., PITTSBURGH, PA Western Pennsylvania State Director, Aug 2000 – Nov 2000 Briefed Vice President Al Gore and Senator Joe Lieberman (D-CT) on local issues. Advised Nashville headquarters on local politics and organized multiple visits by the principals. Coordinated constituency groups and elected officials for the campaign. Communicated message to supporters, conducted interviews with local television and print media and organized media events. GORE 2000, INC., NASHVILLE , TN State Director // Trip Director, Jul 1999 – Aug 2000 Managed field staff and drafted plans for field, principal travel and media strategy as the State Director of the Western Pennsylvania and Connecticut primaries. Planned and executed campaign visits by the Vice President and Mrs. Gore, Cabinet Secretaries, and U.S. Members of Congress to New Hampshire as the Trip Director for the state primary. SHAHEEN FOR GOVERNOR, INC., MANCHESTER, NH Field Director, Aug 1998 – Nov 1998 Developed the field campaign, managed a staff of 10 and helped design campaign direct mail for Governor Jeanne Shaheen’s (D-NH) successful re-election effort.THE WHITE HOUSE, WASHINGTON, DC Director of Congressional Correspondence, Sep 1997 – Aug 1998 Coordinated all written correspondence between Members of Congress and the President. Prepared daily and weekly reports for the President on Congressional actions. CLINTON-GORE ’96, INC., MANCHESTER, NH New Hampshire Political Director // Field Staff, Jan 1996 – Nov 1996 Coordinated constituencies, planned media endorsements and helped organize principal visits to the state as the Political Director of New Hampshire during the general election. Organized GOTV activities in the New Hampshire, Massachusetts, Pennsylvania and New Mexico primaries as a campaign Field Staffer. THE WHITE HOUSE, WASHINGTON, DC Intern, Office of Political Affairs, Sep 1995 – Dec 1995 Compiled daily and weekly political briefings for the President, invited political supporters to White House events and assisted with general office duties. AMERICORPS, INC., SAN FRANCISCO, CA Summer School Instructor, Jul 1994 – Aug 1994 Served in the inaugural session of Americorps, taught summer classes to elementary school students, organized fund raising events and wrote media releases highlighting the program. U.S SENATOR PAUL WELLSTONE (D-MN), WASHINGTON, DC Communications Intern, May 1992 – Jun 1992 Interned in the press department, wrote press releases, coordinated interviews with the Senator and organized media events. Education: LONDON SCHOOL OF ECONOMICS AND POLITICAL SCIENCE, LONDON, UK MSc Comparative Politics, Sep 2001 – Jul 2002 Pass with Distinction (finished at top of section) Research Assistant, Visiting Professor James P. Rubin Intern, Gould Greenberg Carville, Polling Strategy and Communication YALE UNIVERSITY, NEW HAVEN, CT Bachelor of Arts, History, Sep 1991 – Jun 1995 Contributing writer, Yale Daily News Contributing writer, New Journal magazine Co-manager, Yale Apparel Agency Junior Year Abroad (Syracuse University Program in Florence, Italy). Awards and Honors: Board Member, RepEquity (2014 current) Speaker Series, Harvard Kennedy School, Joan Shorenstein Center (2009) Ten Who Are Changing the World of Politics & the Internet, PoliticsOnline & World eDemocracy Forum (2009) Advisory Board, H. John Heinz III College, Carnegie Mellon University (2008) Rising Star, Politics Magazine (2008)

Giuseppe Guzzetti  – Presidente Acri 

Nato a Como il 27 maggio 1934. Presidente dell’Acri (Associazione tra le Casse di risparmio italiane, dal 2000). Presidente della Fondazione Cariplo (dal 1997, mandato confermato il 10 maggio 2013). Ex presidente della Regione Lombardia (1979-87). Il Presidente dell’ACRI ha la rappresentanza legale dell’Associazione. Convoca e presiede l’Assemblea, il Consiglio, il Comitato di Presidenza, il Comitato Piccole e Medie Fondazioni, sovrintende all’attività dell’Associazione, vigila sull’esecuzione delle deliberazioni degli organi collegiali e delibera su quanto delegatogli dagli organi collegiali medesimi.

Alex Hardiman – Direttore News Products Facebook

Alex Hardiman guida i team di prodotto e di ingegneria per News su Facebook. In questo ruolo, supervisiona le esperienze di notizie per i due miliardi di utenti mensili di Facebook. Lavora anche in collaborazione con testate giornalistiche per rafforzare lo scambio di valore tra Facebook e gli editori come parte del Facebook Journalism Project. Alex è entrato a far parte di Facebook per la prima volta a settembre 2016 per guidare il team di prodotto di Pages focalizzato sulla messaggistica e sui prodotti mobili per le piccole imprese. Prima di Facebook, Alex ha trascorso dieci anni presso il New York Times ricoprendo diversi ruoli nella gestione del prodotto, nel marketing del prodotto e nello sviluppo delle vendite. Più recentemente, è stata vicepresidente dei prodotti di notizie del quotidiano, dove è stata responsabile della visione, della strategia e della gestione del prodotto del portafoglio di prodotti di notizie per dispositivi mobili e desktop del Times, tra cui NYTimes.com, oltre 15 prodotti per smartphone e tablet e prodotti di terze parti. piattaforme di distribuzione (ad esempio Facebook, Google AMP e Apple News). Sotto la sua guida, il New York Times si è trasformato in un’organizzazione mobile-first. Alex ha conseguito un B.A. in Letteratura e Storia francofona presso la Columbia University ed è un borsista del programma Punch Sulzberger presso la Graduate School of Journalism della Columbia.

Marisa Monti Riffeser  – Presidente Poligrafici Editoriale 

Nasce a Ravenna nel 1930. Presidente del Consiglio di Amministrazione di Poligrafici Editoriali S.p.A. Fondatrice e componente del comitato d’onore del premio Arte e cultura la Bagnaia.

Franco Moscetti – Amministratore Delegato Il Sole 24 ORE

Nato a Tarquinia (VT) nel 1951, ha iniziato la sua carriera nel Gruppo Air Liquide nel 1973. Dopo varie esperienze, nel 1989 è nominato Direttore Generale di Vitalaire Italia, società specializzata nei servizi di assistenza domiciliare, con sede a Roma. Nel 1992 si trasferisce a Milano e nel 1995 è nominato Direttroe Generale ed Amministratore Delegato di Air Liquide Sanità, sub-holding che raggruppa tutte le attività in sanità del Gruppo in Italia. Nel 1999 assume anche la carica di Amministratore Delegato della capogruppo Air Liquide Italia. Pur mantenendo gli incarichi italiani, nel 2001 si traferisce a Parigi dove assume la direzione della Divisione Ospedaliera a livello internazionale e, contemporaneamente, quella di Président-Directeur Général di Air Liquide Santé France, che è la più importante controllata del Gruppo AL nel settore. E’ presente nei consigli di amministrazione delle più importanti filiali del Gruppo a livello internazionale. Relativamente agli incarichi istituzionali, è stato membro di giunta di Assolombarda, Vice Presidente e mem,bro della commissione direttiva di Assogastecnici, Presidente del Gruppo di Telemedicina e Telematica Sanitaria di Assobiomedica, membro di giunta e componente del Consiglio Direttivo di Federchimica, componente del Comitato Imprese Multinazionali e della Commissione Sanità di Confindustria. Ha ricevuto l’Oscar di Bilancio (categoria aziende non quotate) nel dicembre 2000 dall’allora Ministro del Tesoro Vincenzo Visco. Nel 2002 è stato inoltre insignito della “Stella al merito del Lavoro” e del titolo “Maestro del lavoro” dal Presidente della repubblica Azeglio Ciampi. Nel giugno 2003 ha ricevuto l’”Ambrogino d’Oro” dal Sindaco di Milano Gabriele Albertini e nel giugno 2012 è stato nominato Cavaliere del Lavoro con decreto del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Il 5 dicembre 2013, con decreto del Presidente della Repubblica Francese, è stato nominato “Officier de l’Ordre National du Mérite”. Dal Dicembre 2004 sino all’ottobre 2015 è stato Direttore Generale e Amministratore Delegato del Gruppo Amplifon, quotato alla Borsa di Milano e leader mondiale nel settore delle “personal hearing solutions”. Oltre la carica di Amministratore Delegato del Gruppo 24ORE è attualmente Amministratore Unico di Axel Glocal Business S.r.l., società dal medesimo fondata, Vice Presidente di Fideuram Investimenti SGR (Gruppo Intesa San Paolo) e siede nel CdA di Diasorin S.p.A., di Zignago Vetro s.p.a., dell’Associazione Italiana Stampa Associata (ANSA) ed è membro del Comitato di Presidenza della Federazione Italiana Editori Giornali.

Andrea Riffeser Monti – Amministratore Delegato Poligrafici Editoriale 

Andrea Riffeser Monti, classe 1956, laureato in Scienze Economiche. E’ Vice Presidente e Amministratore Delegato della Poligrafici Editoriale. Dal 1978 ha incominciato ad interessarsi della gestione delle società del Gruppo Monti (oggi gruppo Monrif), essendo già nel consiglio di amministrazione della società ERIDANIA S.p.A. Attualmente ricopre diversi incarichi. È Presidente ed Amministratore Delegato della Monrif S.p.A., vice Presidente ed Amministratore Delegato della Poligrafici Editoriale S.p.A. E’ anche Presidente della SPE S.p.A., della Poligrafici Printing S.p.A e della Agricola Merse S.r.l consigliere di amministrazione e membro del comitato esecutivo dell’ Agenzia ANSA, membro del comitato di Presidenza FIEG e  consigliere di amministrazione della  INFI S.p.A. Nel giugno del 1991 il Presidente della Repubblica gli ha conferito l’onorificenza di “Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana”.

Cesare Romiti – Presidente Onorario RCS MediaGroup

Cesare Romiti, classe 1923, laureato in scienze economiche e commerciali. E’ Presidente Onorario di Rcs MediaGroup. Nel 1947 comincia la sua lunga carriera presso il Gruppo B.P.D, di cui poi diventa direttore generale. Nel 1968 è direttore finanziario generale della società Snia Viscosa. Nel Gennaio 1970 entra nel consiglio dell’Alitalia come presidente esecutivo e direttore generale. Nel Novembre 1974 entra nel Gruppo Fiat mentre1976 ne diventa presidente esecutivo e dal 1996 al 1998 Presidente del Gruppo. Dal 1998-2004 ha ricoperto la carica di presidente della RCS Quotidiani s.r.l. Dal 2004 è invece Presidente della Fondazione Italia-Cina. Dal 2005 al 2007 è stato presidente dell’Impregilo s.r.l. Nel Gennaio 2007 aderisce al consiglio della “Fondazione musica per Roma” e nel Febbraio 2007 viene nominato presidente dell’Accademia di belle arti di Roma. È stato insignito del titolo di cittadino onorario di Beijing e di quello di professore onorario dell’Università Donghua di Shanghai. Tra i premi che gli sono stati conferiti quello della Camera di Commercio statunitense in Italia, il premio di direttore internazionale dell’Associazione mondiale di management di New York ed il premio per i risultati conseguiti in tutta la sua vita da parte della Fondazione Italia Usa. Gli è stata anche conferita la medaglia di Cavaliere del lavoro.

Mark  Thompson – Presidente e Amministratore Delegato The New York Times  

Mark Thompson è diventato presidente e amministratore delegato della The New York Times Company il 12 novembre 2012. È responsabile della guida della strategia, delle operazioni e delle business unit della società e lavora a stretto contatto con il presidente per indirizzare la visione della società. Thompson ha avuto un ruolo determinante nell’accelerare il ritmo della trasformazione digitale del Times. Sotto la sua guida, il Times è diventato la prima testata giornalistica al mondo a superare la soglia del milione di abbonamenti solo digitali. L’azienda ha inoltre introdotto una nuova era di crescita internazionale, lanciato uno studio leader nel settore dei contenuti brandizzati e investito nella realtà virtuale, producendo alcuni dei lavori più celebri in questo mezzo emergente. Prima di entrare a far parte della Times Company, Thompson è stato Direttore generale della BBC dal 2004, dove ha rimodellato l’organizzazione per affrontare la sfida dell’era digitale, assicurandosi che rimanesse un innovatore leader con il lancio di servizi come la BBC iPlayer. Ha inoltre supervisionato la trasformazione della stessa BBC, favorendo la produttività e l’efficienza attraverso l’introduzione di nuove tecnologie e un’audace riprogettazione organizzativa. Thompson è entrato alla BBC nel 1979 come apprendista di produzione. Ha contribuito al lancio di Watchdog e Breakfast Time, è stato redattore di output su Newsnight ed è stato nominato redattore di Nine O’Clock News nel 1988 e di Panorama nel 1990. È diventato controller (capo della programmazione e della programmazione) per la rete televisiva BBC2 e direttore of Television per la BBC prima di lasciare la BBC nel 2002 per diventare CEO di Channel 4 Television Corporation nel Regno Unito. Nell’autunno del 2012 è stato visiting professor di Retorica e arte della persuasione pubblica presso l’Università di Oxford. Il suo libro “Basta dire: cosa è andato storto con il linguaggio della politica?” che si basa sulle lezioni che ha tenuto a Oxford, è stato pubblicato nel Regno Unito e negli Stati Uniti nel settembre 2016. Mark Thompson ha studiato allo Stonyhurst College e al Merton College di Oxford.

Robert Thomson – Amministratore Delegato News Corp

Robert Thomson è amministratore delegato di News Corporation. News Corp, con sede a New York, opera a livello globale in una vasta gamma di media, tra cui: notizie e servizi di informazione, servizi immobiliari digitali, editoria di libri, programmi sportivi e distribuzione di pay-TV. Thomson ha assunto il suo ruolo attuale nel gennaio 2013, dopo essere stato redattore capo di Dow Jones & Company e caporedattore del Wall Street Journal da maggio 2008. Ha diretto le operazioni di notizie globali del giornale cartaceo e digitale e di Dow Jones Newswires, con uno staff giornalistico internazionale di oltre 2.000 giornalisti in più di 80 uffici in tutto il mondo. La leadership editoriale di Thomson e l’impegno di Dow Jones per un giornalismo di qualità hanno alimentato la crescita e l’innovazione, con il Wall Street Journal che è diventato il quotidiano con la maggiore diffusione negli Stati Uniti. Il Journal ha ampliato i suoi contenuti e ha aggiunto una serie di sezioni per completare il suo nucleo di impareggiabili affari e copertura finanziaria. L’espansione dell’azienda nel campo dei contenuti è stata accompagnata da una crescita in tutte le aree geografiche e in tutti i dispositivi, con numerose offerte di contenuti digitali e video e siti Web in lingua locale in Europa e Asia, raggiungendo decine di milioni di utenti in tutto il mondo. Prima di entrare in Dow Jones nel dicembre 2007, Thomson è stato redattore del Times di Londra, dove ha presieduto a una significativa espansione dei suoi lettori sulla carta stampata e sul Web: l’audience del Times Online è cresciuta da meno di 1 milione al mese a quasi 13 milioni durante la sua direzione. In precedenza, è stato redattore dell’edizione americana del Financial Times, assumendo la responsabilità editoriale principale dell’ambiziosa spinta del Gruppo FT nel mercato statunitense, dove il giornale ha triplicato le sue vendite arrivando a quasi 150.000. Per il suo lavoro nello sviluppo delle operazioni del FT, sulla carta stampata e online, è stato nominato giornalista economico americano dell’anno nel 2001 dall’influente rivista specializzata TJFR.
Thomson è stato redattore del Weekend FT e assistente redattore del Financial Times, orchestrando con successo una riprogettazione del Weekend FT alla fine del 1996: quell’edizione è diventata il giornale in più rapida crescita nel mercato britannico nel corso del 1997. Ha anche supervisionato l’evoluzione della rivista “How to Spend It” in un mensile pluripremiato. Dal 1994 al 1996 è stato redattore di notizie estere del FT a Londra, guidando l’ampia rete di corrispondenti del giornale. Thomson è stato lui stesso corrispondente a Tokyo (1989-1994), dove ha assistito all’ascesa e al declino della “bolla economica”, e a Pechino (1985-1989), dove ha riferito sulle riforme economiche e sociali del paese, e la repressione del movimento democratico in piazza Tiananmen. Thomson è giornalista dall’inizio del 1979, quando è entrato a far parte dell’Herald a Melbourne, lavorando come copista e reporter finanziario e di affari generali prima di diventare corrispondente da Sydney del giornale. Nel 1983, è stato assunto dal Sydney Morning Herald come scrittore di lungometraggi senior e, due anni dopo, è stato nominato membro di un ufficio di Pechino allora condiviso dal giornale di Sydney e dal Financial Times. È autore di The Judges: A Portrait of the Australian Judiciary (Allen & Unwin) e coautore di The Chinese Army (Weldon Owen). Ha curato una raccolta di scritti satirici intitolata True Fiction (Penguin Books). Il signor Thomson è nato a Torrumbarry, vicino a Echuca, nell’Australia meridionale, ed è sposato con due figli.

Ester  Wojcicki – Vice chair of the Creative Commons advisory council

Fondatore della scuola superiore Palo Alto Media Arts Center. Esther Wojcicki è un’insegnante di giornalismo conosciuta a livello internazionale e fondatrice del Palo Alto High School Media Arts Program, un programma che si concentra sull’empowerment degli studenti attraverso l’uso dei media (giornali, riviste, annuari, siti web, produzione video, fotografia, radio e altro). televisione). Il programma iniziò nel 1984 con un giornale già avviato (1918) di 6-8 pagine e 19 studenti; è cresciuto fino a diventare uno dei programmi mediatici scolastici più illustri e più grandi della nazione oggi (2016) con oltre 600 studenti, sei insegnanti di giornalismo aggiuntivi, dieci pubblicazioni e un nuovo Media Arts Center di 25.000 piedi quadrati (2014). I suoi studenti sono stati ai vertici degli Stati Uniti negli ultimi 25 anni, avendo vinto le corone d’oro e d’argento della Columbia Scholastic Press Association e i PaceMaker Awards della National Scholastic Press. È un’ex presidente del consiglio di amministrazione di Creative Commons

Esther si è laureata alla UC Berkeley, dove ha conseguito un master in giornalismo e ha una serie di conferenze che porta il suo nome; è Distinguished Visiting Scholar presso MediaX a Stanford dal 2013; è un ricercatore della Fondazione MacArthur nel 2009; è stato nominato Insegnante dell’anno della California nel 2002 dalla California Commission on Teacher Credentialing; è stato il destinatario del Charles O’Malley Award 2011 della Columbia Scholastic Press. Nel 2013 le è stato conferito un dottorato onorario dalla Palo Alto University e nel 2016 un dottorato onorario dalla Rhode Island School of Design (RISD). Nel novembre 2016 le è stato assegnato il MyHero Award per il suo lavoro nell’educazione globale. È stata relatrice in numerose conferenze tra cui TED (2015), G20 Summit e la conferenza SLUSH in Finlandia (2017). Fa parte della facoltà della Singularity University. È coautrice di un popolare libro educativo sull’apprendimento misto intitolato Moonshots in Education: Launching Blended Learning in the Classroom (2015). Il suo obiettivo è dare potere agli studenti attraverso l’uso delle risorse digitali. È la madre di Susan Wojcicki, CEO di YouTube, Janet Wojcicki, professoressa di pediatria presso la UCSF Medical School e Anne Wojcicki, CEO di 23andMe. È sposata con il professore di fisica di Stanford Stanley Wojcicki. Lei e suo marito hanno nove nipoti.

Massimo Gramellini – Vicedirettore Corriere della Sera

Massimo Gramellini è nato a Torino il 2 ottobre del 1960. La sua famiglia era originaria della Romagna. L’infanzia di Massimo Gramellini è segnata dalla tragica scomparsa della madre, avvenuta quando lui aveva solamente nove anni. Cresciuto, si iscrive al liceo classico San Giuseppe di Torino. Dopo aver studiato giurisprudenza, nel 1985 inizia a lavorare in qualità di giornalista presso la redazione torinese del Corriere dello Sport-Stadio. L’anno successiva si trasferisce a Milano, dove inizia a collaborare, come praticante, con il quotidiano Il Giorno, dove ha seguito le notizie sportive, scrivendo di tennis e raccontando il primo scudetto vinto dal Milan della dirigenza Berlusconi. Nel 1988 è a Roma, dove inizia a lavorare per la redazione romana del quotidiano torinese La Stampa. In questo periodo continua ad occuparsi di sport, raccontando le vicende relative a Maradona e i Mondiali di calcio di Italia ‘90. Dopo i Mondiali inizia a seguire gli articoli di politica. Racconta Mani Pulite, la nascita della Seconda Repubblica e, inviato a Sarajevo, la guerra dei Balcani. Torna a Milano nel 1998 per dirigere il settimanale Specchio, sempre del gruppo editoriale La Stampa. Nel 1999 è a Roma, dove ritorna a scrivere per il quotidiano La Stampa e nell’ottobre del 2005 si trasferisce a Torino per ricoprire l’incarico di Vicedirettore del quotidiano torinese. La sua prima opera, scritta assieme a Pino Corrias e Curzio Maltese, è del 1994 e si intitola “1994 colpo grosso”. A questo primo romanzo ne sono seguiti molti altri, tra cui anche il romanzo autobiografico “Fai bei sogni” (2012), opera in cui l’autore racconta il percorso di crescita interiore che ha compiuto per superare la scomparsa della madre. Dal 2017 è vicedirettore ed editorialista del Corriere della Sera e alterna la sua attività di giornalista e scrittore a quella di conduttore televisivo italiano.

Stefania Pinna – Giornalista Sky TG24

Stefania Pinna è una giornalista professionista dal 2008. Nata a Macomer, in provincia di Nuoro, nel 1980 e laureata in Scienze della Comunicazione presso l’Università di Perugia, consegue un Master in giornalismo all’Università degli Studi di Sassari. Approda a Sky TG24 nel 2006 prima come stagista, poi come corrispondente dalla Sardegna e infine come conduttrice di tg, autrice di servizi e inchieste.

 Virman Cusenza – Direttore Il Messaggero

Virman Cusenza nasce a Palermo nel 1964. Laureatosi in Lettere Moderne, inizia la carriera giornalistica nel 1984 collaborando con “Il Giornale di Sicilia” e, in seguito, con il settimanale “I Siciliani” di Pippo Fava. Nel 1987 entra al quotidiano “Il Giornale” di Indro Montanelli – cinque anni a Milano, poi il passaggio a Roma – occupandosi prima di cronaca giudiziaria e di mafia, poi di politica interna. Successivamente, nel 1998, cura per Rai 1 il programma di inchieste “Uno di notte” di Andrea Purgatori. Dal 1998 al 2007 è al “Messaggero” come editorialista e capo del servizio politico. Nell’autunno del 2007 è stato giornalista-ospite del quotidiano londinese “The Indipendent” per studiarne il modello editoriale. Dal gennaio 2008 viene nominato vice direttore de “Il Mattino” di Napoli di cui, dal 5 agosto 2009, assume la direzione. Nel luglio 2011 viene insignito del Premio Ischia Internazionale di giornalismo e del Premio Capri, sezione direttori. È direttore de “Il Messaggero” dal 10 dicembre 2012.

Ferruccio de Bortoli – Presidente Longanesi

Nato a Milano il 20 maggio 1953, sposato, due figli Laureato in giurisprudenza all’Università degli Studi di Milano. Giornalista professionista dal 1975. All’Editoriale Corriere della Sera comincia nel 1973 come redattore del Corriere dei Ragazzi-Corriere dei Piccoli. Cronista al Corriere d’informazione nel 1975. Dal ’79 al Corriere della Sera, come cronista prima per poi passare alle pagine economiche. E’ stato caporedattore dell’Europeo e del Sole 24Ore prima di tornare, nell’aprile del 1987 al Corriere con la qualifica di caporedattore dell’economia e commentatore economico. Vicedirettore del Corriere della Sera dal dicembre del 1993, di cui assume, la prima volta, la direzione a partire dal 27 aprile del 1997. In carica fino al 14 giugno 2003. Diventa poi amministratore delegato di Rcs Libri il 27 giugno 2003. E in seguito viene nominato presidente della casa editrice francese Flammarion S.A e della belga Casterman. Ricopre l’incarico di vicepresidente dell’Associazione Italiana Editori (AIE), ed è membro dei consigli d’amministrazione di Adelphi, Skira e Marsilio e, come indipendente, di Ras-Allianz. Editorialista della Stampa nel 2004. Il 10 gennaio 2005 è nominato direttore responsabile del Sole 24 Ore e direttore editoriale del Gruppo Sole 24-Ore (Radio 24, Radiocor), Torna a dirigere, per la seconda volta, il Corriere, il 10 aprile 2009 e, contemporaneamente, assume la vicepresidenza della Fondazione Corriere della Sera. Incarichi che terrà fino al 30 aprile del 2015. Tra gli altri incarichi ricoperti va segnalato che è stato presidente della Fondazione Pier Lombardo-Teatro Franco Parenti e della Fondazione Memoriale della Shoah di Milano. Attualmente è presidente di Associazione Vidas e da maggio 2015 della casa editrice Longanesi. È membro del consiglio di amministrazione della Fondazione Bambin Gesù di Roma, della Fondazione Paolo Grassi, della Fondazione Pesenti, della Fondazione Renato Giunti, della Società Dante Alighieri, membro dell’Aspen Institute Italia e dell’Advisory Group di Spencer Stuart Italia. Ha vinto numerosi premi giornalistici. È autore di diverse pubblicazioni, tra le quali: “L’informazione che cambia“(ed. La Scuola, 2008); “Il filo sottile della Memoria” (Bompiani per la scuola, 2014); “Consapevoli” ( San Paolo edizioni, 2014); “Faccio il prete, mi piace” con Papa Francesco (Bompiani 2014) “ Poteri forti (o quasi)” (La nave di Teseo 2017). Nel 2006 è stato insignito dal presidente della Repubblica francese della Legion d’honneur. Dal Comune di Milano dell’Ambrogino d’oro nel 2009. E dal presidente della Repubblica italiana del titolo di commendatore nel 2011.

Luciano Fontana – Direttore Corriere della Sera

Luciano Fontana è nato a Frosinone l’11 gennaio 1959, vive a Milano, è sposato e ha due figli. Si è laureato in filosofia all’università La Sapienza di Roma. Dopo le prime esperienze di corrispondente da Frosinone per l’agenzia Ansa, entra all’Unità con un contratto di praticantato nel 1986 e vi rimane fino al 1997, seguendo la cronaca e gli esteri, poi come capo del servizio politico, fino al ruolo di caporedattore centrale. Il primo febbraio 1997 viene assunto al Corriere della Sera come vicecaporedattore centrale. Nel 2000 diventa caporedattore centrale, vicedirettore dal 2003 e condirettore nel 2009. Esperto di politica italiana e internazionale, ha seguito come vicedirettore il lancio dell’edizione web del Corriere. È direttore del Corriere della Sera dal primo maggio 2015.

Massimo Gaggi – Editorialista Corriere della Sera

Massimo Gaggi è editorialista del Corriere della Sera negli Stati Uniti, dove segue le vicende politiche ed economiche e le trasformazioni sociali del Paese, soprattutto quelle legate alla rivoluzione tecnologica. Al Corriere da oltre 30 anni (dopo aver lavorato per il Sole 24 Ore e la Voce Repubblicana), Gaggi ne è stato vicedirettore e capo della redazione romana. Tra i suoi saggi, La fine del ceto medio e la nascita della società low cost (Einaudi) scritto con Edordo Narduzzi nel 2006, Dio, Patria, Ricchezza (Rizzoli BUR), Piena Disoccupazione (di nuovo con Narduzzi per Einaudi nel 2007). Nel febbraio del 2009, in piena tempesta finanziaria planetaria, Gaggi ha pubblicato (con Laterza) La valanga. Dalla crisi americana all recessione globale. Poi è stata la volta de L’ultima notizia: dalla crisi degli imperi di carta ai paradossi dell’era di vetro, scritto con Marco Bardazzi e pubblicato da Rizzoli. Homo Premium, un’indagine sull’impatto dell’intelligenza artificile sulla politica, la società e il mercato del lavoro, è il suo ultimo saggio, pubblicato da Laterza nel marzo 2018.

Guido Gentili – Direttore Il Sole 24 Ore

Giornalista, è dal 15 marzo 2017 Direttore responsabile de “Il Sole 24 Ore”, di “Radio 24”, dell’agenzia “Radiocor Plus” e Direttore editoriale del “Gruppo 24 Ore”. E’ stato Capo della redazione romana e editorialista per la politica e l’economia del “Corriere della Sera”, Direttore del settimanale “Il Mondo”, Direttore (2001-2005) e editorialista de “Il Sole 24 Ore”.

Paolo Giacomin – Direttore Quotidiano Nazionale

Paolo Giacomin è direttore responsabile di Quotidiano Nazionale, de il Resto del Carlino e dei giornali on line Quotidiano.net e ilrestodelcarlino.it. Giornalista economico e finanziario si è occupato di informazione on line dal 1999, anno in cui entra nella prima redazione on line del gruppo Poligrafici Editoriale. Nel 2011 pubblica, con Stefano Righi e Massimo Degli Esposti, il libro “Dieci anni con l’euro in tasca – Conversazione con Romano Prodi e Jacques Delors”.

Monica Maggioni – Presidente RAI

Nata a Milano il 20 maggio 1964, laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne, giornalista. E’ stata inviata speciale, scrittrice, documentarista e direttore di telegiornale. Entra in Rai nel 1992 vincendo il concorso pubblico per il primo Master della Scuola di Giornalismo Radiotelevisivo di Perugia. Dal 1994 al 1996 lavora a Lione nella redazione di Euronews, il primo canale all-news europeo, per poi tornare in Rai a TV7, settimanale del TG1. Tra il 2000 e il 2002 segue le fasi più violente della seconda intifada, tra palestinesi e israeliani. Si occupa di politica USA. Dopo l’11 settembre 2001 lavora sulle reazioni mediorientali all’attentato alle Torri Gemelle e viaggia tra territori palestinesi e il Libano. Negli Stati Uniti realizza una serie di inchieste sull’eversione interna americana. Nel 2003, nella Guerra in Iraq è l’unica giornalista italiana al seguito dell’esercito statunitense. Rimarrà a Baghdad nei mesi successivi. Iraq, Iran, Siria, Afghanistan, Birmania, paesi africani: negli ultimi anni racconta le principali aree di crisi del pianeta intervistando capi di stato, blogger, pacifisti e terroristi. Dal 2008 negli USA, segue la campagna elettorale di Barack Obama e racconta i mesi della crisi economica. Nel 2010 e 2011 realizza due documentari presentati alla Mostra del Cinema di Venezia: Ward 54, premiato a Biarritz con il Prix Mitrani, e Out of Tehran. Nel settembre 2013 intervista il Presidente siriano Assad. Dal 2009 al 2013 è caporedattore centrale degli Speciali del Tg1: ne cura realizzazione e conduzione. Nel 2013 è chiamata a dirigere il polo aIl-news della Rai: Rainews24, Televideo e Rainews.it. Ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti tra cui il Premio Agnes e il Premio Luigi Barzini all’inviato speciale. E’ componente del CdA dell’ISPI e dell’European Council on Foreign Relations, membro della Trilateral Commission e del CdA Treccani. Ha collaborato con quotidiani e periodici italiani e stranieri, e scritto libri: Dentro la guerra (Longanesi), La fine della verità (Longanesi), Terrore mediatico (Laterza); è autrice di diverse pubblicazioni tra le quali Twitter e jihad (ISPI). Dal 2015 è Presidente della Rai e vicepresidente di EBU (European Broadcasting Union). Ha inoltre l’incarico di sviluppare relazioni e strategie con Istituzioni e Organismi internazionali compresi i vertici dei Broadcaster di servizio pubblico. Nel giugno 2017 è stata designata quale componente del Supervisory Board della società Euronews in rappresentanza di Rai.

Maurizio Molinari – Direttore La Stampa

Maurizio Molinari, nato a Roma nel 1964, ha studiato al Manchester College di Oxford e all’Università ebraica di Gerusalemme prima di laurearsi all’Università La Sapienza di Roma in Scienze Politiche nel 1989 e in Storia nel 1993. Giornalista professionista dal 1989, ha iniziato a lavorare alla Voce Repubblicana. Dal 1 gennaio 2016 è il direttore del quotidiano La Stampa per il quale lavora dal 1997 ed è stato corrispondente da Bruxelles, New York e Gerusalemme-Ramallah. Ha coperto i conflitti nei Balcani, in Medio Oriente e nel Corno d’Africa. Ha intervistato personaggi come i presidenti Usa Barack Obama e George W. Bush, i Segretario di Stati Condoleezza Rice, Henry Kissinger e Madeleine Albright, i Segretari generali dell’Onu Kofi Annan e Ban Ki Moon, i sindaci di New York Michael Bloomberg e Rudolph Giuliani, il colonnello libico Gheddafi, i leader israeliani Netanyahu, Peres e Rivlin, i leader palestinesi Yasser Arafat ed Abu Mazen, il ministro degli Esteri iraniano Ali Akbar Velayati, il leader del Pkk Abdullah Ocalan, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, il presidente del Kurdistan Massoud Barazani, ed il banchiere David Rockefeller. Autore di numerosi volumi fra cui “Il Califfato del Terrore” e “Jihad”. Il suo ultimo libro è “Il ritorno delle tribù” (Rizzoli 2017). Appassionato di viaggi e idiomi, Molinari è sposato con Micol. Hanno quattro figli, tutti nati a New York.

Massimo Russo – Direttore Divisione Digitale GEDI

Massimo Russo, prima di assumere la direzione della Divisione Digitale del Gruppo Espresso è stato condirettore de La Stampa. In precedenza aveva diretto per due anni l’edizione italiana di Wired. Prima ancora era stato direttore dei contenuti e dello sviluppo prodotto della Divisione Digitale stessa. Giornalista dal 1991, ha lavorato per dieci anni nei quotidiani Finegil e tra ‘92 e ’93, con una borsa di studio, alla Columbia University di New York. Nel 1999 è stato tra i fondatori di Kataweb, allora internet company de L’Espresso. Ha fatto parte della Commissione parlamentare per la redazione di una Carta dei diritti in Internet. Specializzatosi in Giornalismo e comunicazioni di massa alla Luiss di Roma, si è laureato in Economia a Ca’ Foscari nel 1989. Coautore di “Eretici digitali” (Milano, 2009), il suo ultimo e-book è “Attacco ai pirati”, uscito nell’estate del 2015.